mostre

“Sorgente” -Casa della Musica (Trieste) – 2006

Sgorgano dal mio cuore immagini e volti,paesaggi e simboli,emozioni e colori. Sgorgano e si riversano, si offrono allo sguardo e all’anima di chi osserva,come acqua limpida e trasparente. Sono sogni,visioni,ricordi dell’anima di cui tutti siamo parte. Sono attimi catturati alla immortalità che ci appartiene. Sono riposo e quiete,ricovero e rifugio in una società troppo veloce […]

“Riflessi d’acqua e di Luce” – Centro benessere Avalon a Sgonico (Trieste) – 2006

Catturo la luce….. E la vibrazione del colore con la grazia dell’acqua si stempera nelle sfumature che la mano ha inteso esprimere sulla tela. Così nascono creature d’acqua,di colore e di luce. Creature nate per essere riconosciute in noi. Come riflessi sull’acqua mossa dalla leggera brezza della vita,resa limpida dalla luce della nostra coscienza. Catturo […]

“Sinfonie d’Oriente” – Casa del The (Como) – 2005

La trasformazione è nella natura di Dio, dell’Universo, dell’uomo. Tutto è un continuo divenire,un’alternarsi di elementi,un mutare ininterrotto. Il cambiamento è nella natura di Dio,e di ogni molecola dell’universo. Solo l’uomo oppone i suoi schemi mentali al fluire di questo continuo cambiamento. Qui è la nostra unicità. Quando inizi un percorso spirituale entri nel respiro […]

“Caleidoscopio” – Caffè Tommaseo (Trieste) – 2005

…”Non vide più il volto del suo amico Siddartha, vedeva invece altri volti,molti,una lunga fila,un fiume di volti,centinaia,migliaia di volti, che tutti venivano e passavano,ma pure appanivano anche tutti insieme,e tutti si mutavano e rinnovavano continuamente, eppure erano tutti Siddartha. …..Vide queste immagini e questi volti mescolati in mille reciproci rapporti,ogniuno aiutare gli altri,amarli,odiarli,distruggerli,rigenerarli,ogniuno avviato […]

“Tracce di infinito”: invito alla mostra al Bar Via delle Torri, settembre 2004

La vita è un susseguirsi di eventi ordinari e straordinari. Per ognuno di noi c’è la difficoltà più o meno grande di portare nel quotidiano l’amore, la gioia, la giocosità che abbiamo in fondo al cuore. La pittura è per me un meraviglioso strumento alchemico, con cui trasformo emozioni, sentimenti, stati d’animo in un profondo […]

“Il sentiero del divenire” – Antico Caffè San Marco (Trieste) – 2003

“E quando avrete raggiunto la vetta del monte, allora incomincerete a salire”. Forse possiamo riassumere in questo verso di Kahlil Gibran il percorso, spirituale e creativo, intrapreso da qualche anno da Manuela Marussi, che nel contempo ha ritrovato la passione di dipingere, come modo di esprimersi, di dare volto alle proprie visioni e ai propri […]

“LO SPECCHIO DEI SOGNI” Associazione “Reiki…la via del cuore” (Trieste) – 2002

C’è un confine sottile tra realtà e sogno. Se lo attraversi non esistono più confini all’essere e all’immaginare. Oltre questo confine mille specchi si affacciano a mostrarti nuovi volti,nuovi colori,nuovi riflessi,nuove dimensioni di un’unico Sè. La pittura è il mio specchio magico, nel quale mi rifletto come in un sognio. E questi quadri sono un […]

La Marussi: un mondo magico e senza confini” di Marianna ACCERBONI, su “IL PICCOLO” del 13 ottobre 2002.

Il mondo magico e interiore della pittrice triestina Manuela Marussi è in mostra al New Age Center e negli spazi dell’associazione Reiki “La via del cuore”. “Altri confini” – questo il titolo della rassegna, che raccoglie una ricca sequenza di opere recenti realizzate dall’artista con i colori acrilici usati secondo la valenza materia dell’olio – […]

Collettiva – Sala Mostre Sistiana (Trieste) – 2001

Esporre, porsi a confronto col giudizio del pubblico, è inizialmente un grosso scalino da superare. Al di là della immmancabile emozione di” esporre” la propria interiorità, ci si scontra col proprio giudizio interiore,con i propri limiti… Non ho esposto molto in collettive. Amo strutturare un discorso articolato nelle esposizioni che ho fatto, che si articola […]

Collettiva – Galleria Poliedro (Trieste) – 2001

All’inizio la tecnica stessa rappresentava una ricerca… Non avendo nozione di quali fossero le possibilità di espressione, cercavo istintivamente di esprimermi, attraverso il gesto, la tecnica e il colore. Tutti i lavori scaturiti in questo periodo sono caratterizzati da grande freschezza e ingenuità, ma già racchiudono in potenza ciò che verrà più avanti espresso. M.M.